Home2018-12-21T07:47:23+00:00

ASD PONTE NELLE ALPI

ASSOCIAZIONE DILETTANTISTICA CALCIO

GUARDA LE NOSTRE SQUADRE

VIENI A CONOSCERE

I nostri ragazzi!

Prima squadra

Ecco la squadra di punta di ASD Ponte Nelle Alpi.

I Giocatori

Allievi

La squadra ‘Allievi’ di ASD Ponte Nelle Alpi. Vieni a conoscerli!

I Giocatori

Giovanissimi Regionali

La squadra ‘Giovanissimi Regionali’ di ASD Ponte Nelle Alpi.

I Giocatori

Esordienti

Le squadre ‘Esordienti Granata ed Esordienti Bianchi’ di ASD Ponte Nelle Alpi.

I Giocatori

Pulcini

La squadra ‘Pulcini’ 2008 e 2009 di ASD Ponte Nelle Alpi.

I Giocatori

Primi Calci/Piccoli Amici

Le squadre ‘Primi Calci’ e ‘Piccoli Amici’ di ASD Ponte Nelle Alpi.

I Giocatori

LA NOSTRA STORIA

Tutto iniziò…

Il 3 maggio 1999: una data da ricordare per la rinascita del Calcio Ponte nelle Alpi.
Dal 1997 una vacanza, per così dire, a seguito della fusione del Ponte con il Belluno, che aveva privato il territorio della realtà calcistica.
Dopo un volantinaggio in tutti i locali pubblici del Comune, ecco la riunione presso la sala Cooperativa di Soccher per la costituzione della nuova realtà nella quale erano presenti ben 37 cittadini, tra i quali Jago Da Boit, Luigi De Prà, Enrico Collarin, Angelo Molin, Giuliano Gava, Roberto Pierobon, Alferio Rossi, Davide Capponi, Angelo Zampieri, Romeo Bredariol i quali formeranno il primo organo direttivo.
La serata verte sulla costituzione; tutti i presenti sentono la necessità di poter riavere una squadra di calcio che sia espressione esclusivamente del territorio pontalpino, così come il colore granata che sarà immancabilmente scelto quale bandiera dell’Associazione.
Si conviene che da subito bisogna ripartire, aprendo le iscrizioni per dar modo ai giovani di praticare il calcio, oltre all’impegno necessario ad allestire una prima squadra e affrontare il campionato FIGC di terza categoria nella stagione 1999/2000.
Davide Capponi viene nominato presidente, Luigi De Prà Vicepresidente e Jago Da Boit Segretario.
Capponi resterà alla guida del sodalizio fino al 2009; dieci anni nei quali la realtà calcistica si è di nuovo consolidata con un vivaio giovanile, espressione di un buon lavoro, meta essenziale per poter dire che l’obiettivo di ridare a Ponte nelle Alpi una realtà calcistica è stato raggiunto.
Ricordare i campionati importanti effettuati dalla prima squadra, è probabilmente un dovere:
– stagione 2000-2001, sotto la guida di Paolo Tonizzo si ha il passaggio alla seconda categoria;
– stagione 2002-2003, sotto la guida di Tiziano Schiocchet si ha il passaggio alla prima categoria.
In questi anni abbiamo avuto modo di apprezzare quanti hanno dato la loro disponibilità (e sono davvero tanti) per poter raggiungere dei risultati che sono stati oggetto di grande soddisfazione, come avere alcune squadre del settore giovanile che partecipano ai campionati regionali.
Nella stagione 2009-2010 la guida passa al nuovo Presidente Pierangelo Scintu che lascia a fine stagione e, per le due stagioni successive 2010- 2011 e 2011-2012, viene nominato Presidente Massimo De Francesch.
Per la stagione 2012-2013 viene eletto lPresidente, Giovanni D’Incà, il quale si assume una grande responsabilità in un momento economico davvero infelice, ma con il necessario aiuto di persone di buona volontà anche i momenti avversi si possono superare.
D’Incà mantiene la guida della Società fino alla stagione 2016-2017, stagione che finisce male con la retrocessione della prima squadra in terza categoria dove però transiterà per un solo anno conquistando la promozione diretta.

Nella stessa stagione si insedia il nuovo Direttivo guidato dal Presidente Enrico Collarin

Forza, Ponte!

FIGURE IMPORTANTI

I Protagonisti…. passati e presenti

Giuseppe Azzano

“Nella mia vita ho praticato molti sport sci, nuoto, pallavolo, pallacanestro, attività subacquea ma lo sport di squadra che ho praticato di più e pratico ancora tutt’oggi è il calcio e quando penso al calcio penso a un colore, penso al GRANATA.

Al “Ponte” sono legati i ricordi più vivi, vittorie e sconfitte, gioie e dolori vissute con un gruppo che è rimasto legato e unito ancora adesso, eterni ragazzi oramai cinquantenni se non sessantenni spinti ancora dalla voglia di giocare e divertirsi insieme”.

Roberto Padrin

Raccontare la mia esperienza con la gloriosa maglia del Ponte nelle Alpi mi dà la possibilità di ricordare tantissimi splendidi momenti della mia vita calcistica. Non sono certo mancate alcune delusioni, ma restano ricordi fantastici di compagni di squadra con i quali ci lega una profonda amicizia ancor oggi. E questo è uno dei valori più importanti dello sport“.

 

Francesco Boito

Il Ponte per me è stato un punto di riferimento molto importante sia in campo che fuori, non posso non ricordare con affetto tutti i dirigenti ed i vari accompagnatori che hanno fatto la storia del Ponte, in particolare Giuseppe Mares, Roberto De Pra, Ilio Cubattoli, Giuseppe Pison, Piero Tomasella, Luigi Collazuol, Gino d’Incà, Massimo Collarin, “Berto” Da Ronch, Ernesto Collazuol (il nostro grande segnalinee), Angelo Molin (vice allenatore, D’Alfonso, Mano, Alfiero Rossi (allenatore delle giovanili) e Italo Roldo (primo allenatore che ho avuto).

Leggi di più…

I nostri SPONSOR

Grazie alla collaborazione di: